News Release

ACE completa l'acquisizione di Chubb Adotta il nome Chubb e lancia il nuovo marchio Chubb
La società sarà quotata alla Borsa di New York con il simbolo "CB" il 15 gennaio 2016.
Il marchio rappresenta una capacità sottoscrittiva, un servizio e una capacità di esecuzione di livello superiore
Le sinergie di costo rimangono quelle previste
Jan 15, 2016

Zurigo — 14 gennaio 2016 — ACE Limited (NYSE: ACE) ha annunciato oggi di aver completato l'acquisizione di Chubb, dando vita alla più grande società di assicurazione al mondo nei rami danni quotata in borsa.  ACE ha versato un importo complessivo di circa $ 29,5 miliardi tra denaro e azioni, sulla base del prezzo di chiusura più recente delle azioni di ACE Limited e del numero delle azioni ordinarie di Chubb Corporation in circolazione al momento della chiusura.  ACE ha adottato, con effetto immediato, il nome Chubb a livello mondiale e la società sarà quotata (da domani) alla Borsa di New York con il simbolo "CB". La società sta anche lanciando ufficialmente il nuovo marchio Chubb, che comprende la sua identità visiva e la sua "firma".  Il nuovo marchio Chubb vuole rappresentare una capacità sottoscrittiva distintiva, un servizio e una capacità di esecuzione di livello superiore, caratteristiche condivise da ACE e Chubb.

Evan G. Greenberg, Chairman e CEO di Chubb Limited, ha dichiarato: «ACE e Chubb sono diventate un'unica compagnia, e noi siamo entusiasti di proseguire il nostro cammino con i nostri nuovi colleghi sotto l’egida del nostro nuovo brand». «Siamo la più importante compagnia di assicurazione nei rami danni al mondo che offre servizi sia a privati che ad aziende, con un portafoglio di prodotti estremamente vario, una presenza ampia e radicata a

livello globale, un'estesa rete di distribuzione e la capacità di soddisfare le richieste di una vasta gamma di clienti privati e di imprese.  Ciò che distingue la nuova Chubb è la nostra passione per la sottoscrizione dei rischi, insieme alla qualità dei nostri servizi, con particolare riguardo alla gestione dei sinistri, dei rischi e dell’analisi e controllo dei rischi, che ci fanno leader nel settore; mentre perseguiamo nuove e proficue opportunità di crescita a livello mondiale sia nei mercati sviluppati che in quelli in via di sviluppo.  La solidità e la forza del nostro bilancio ci collocano in un gruppo ristretto di società di assicurazione nei rami danni a livello mondiale. Dall'annuncio del luglio scorso abbiamo lavorato con impegno a un progetto di integrazione con i nostri nuovi colleghi di Chubb e abbiamo già iniziato a mettere in atto i nostri piani».

Leadership nel mercato

Chubb è la più grande società di assicurazione nei rami danni al mondo a essere quotata in borsa.  La società ha una capitalizzazione di mercato, su base pro forma, pari a $51,2 miliardi, premi lordi annui contabilizzati pari a $37 miliardi e un patrimonio complessivo di circa $150 miliardi.  Chubb opera in 54 paesi ed è leader mondiale nei servizi assicurativi nei rami danni rivolti ad imprese, professionisti e privati. La società è la principale fornitrice di servizi assicurativi rivolti a clienti con ingenti patrimoni. E’ inoltre leader globale nel settore delle assicurazioni infortuni per individui e gruppi.

Sviluppo dell'integrazione conseguente all'acquisizione

In seguito all'annuncio dell'acquisizione del 1 luglio 2015 sia ACE che Chubb si sono impegnate in un ampio programma di integrazione.  Da allora la società ha nominato, in una serie di annunci, i futuri gruppi dirigenti per i propri settori di attività, per le principali divisioni aziendali statunitensi e internazionali, per le funzioni fondamentali, inclusa la gestione delle richieste di indennizzo.  Tali nomine sono diventate effettive oggi.  La società continua a prevedere di realizzare risparmi di spesa annui di circa 650 milioni di dollari al lordo delle imposte entro il 2018. La società prevede inoltre di realizzare una crescita significativa che si tradurrà in un aumento sostanziale dei ricavi. La produttività ottenuta consentirà alla società una maggiore flessibilità per i propri investimenti in persone, tecnologia, prodotti e distribuzione.

Profitti allettanti per gli azionisti

Come precedentemente annunciato, si prevede che la transazione comporterà una crescita immediata dell'utile per azione (EPS) e del valore contabile e, entro il terzo anno, si prevede che la transazione comporterà una crescita dell'utile per azione (EPS) a due cifre e della redditività del capitale proprio (ROE).  Si prevede inoltre che la redditività del capitale investito (ROI) supererà il costo del capitale di ACE entro due anni, con un conseguente profitto a due cifre entro il terzo anno, mentre il valore contabile per azione tornerà al livello attuale entro il terzo anno.

Cambio di nome per Chubb Limited e fusioni delle società di assicurazione

Il nome della società madre Chubb Limited sarà ufficiale al momento della pubblicazione da parte del registro delle imprese svizzero previsto entro pochi giorni.  Mentre la società dà immediatamente inizio a operazioni commerciali e attività di marketing a livello mondiale con il nome Chubb, le società di assicurazione locali di ACE e Chubb ubicate in varie parti del mondo continueranno a operare con le loro denominazioni attuali in attesa che siano definiti i requisiti normativi locali e altri fattori che possano consentire il passaggio al nuovo nome Chubb.  Il passaggio non ha alcun effetto sulle polizze né sulle coperture in corso.

Presentazione del nuovo marchio Chubb

Mr. Greenberg ha commentato vari aspetti del nuovo marchio e della nuova identità visiva di Chubb:

Adozione del nome Chubb

«Chubb è un nome unico, con 130 anni di storia.  Significa eccellenza, qualità e servizio, tutte caratteristiche che condividiamo e apprezziamo.  Desidero che i nostri clienti e i nostri partner associno immediatamente la nuova Chubb all'eccellenza, perché è ciò che offriremo».

Arte assicurativa

«Le tre verità fondamentali della nuova Chubb, vale a dire una expertise sottoscrittiva superiore, un servizio superiore e una capacità di esecuzione superiore, sono la nostra stella polare. Insieme ci posizionano a un livello di eccellenza.  Se ben gestita, quella di assicurare è un'arte meticolosa, impegnativa e socialmente rilevante. Come artigiani capaci e appassionati, concepiamo il nostro lavoro come un'opera per offrire ai nostri clienti le coperture assicurative e i servizi straordinari che meritano».

«Come artigiani rispettiamo determinati ideali:

  • Eccellenza in tutto quello che facciamo: ci atteniamo a rigorosi standard di competenza tecnica.
  • Miglioramento costante: siamo un'organizzazione in continuo sviluppo. Siamo costantemente alla ricerca di modi per migliorare il nostro modo di operare.
  • Portata globale e competenza locale: applichiamo la nostra expertise localmente in tutto il mondo.
  • Atteggiamento positivo: siamo ottimisti sul nostro futuro e siamo entusiasti di soddisfare le richieste dei nostri clienti e dei nostri partner commerciali con la massima velocità ed energia».

Il nostro nuovo logo e la nostra nuova identità visiva

«Poiché stiamo tracciando un nuovo percorso, abbiamo bisogno di una nuova espressione visiva per la nostra nuova visione della vita. Questa è racchiusa nel nome Chubb. La nostra identità, quello che siamo, deriva dal nostro nome, che è un simbolo di qualità e di forza.  Quindi abbiamo scelto un nuovo logo che è una semplice rappresentazione del nostro nome, senza altri simboli né distrazioni visive.  Si tratta di un'espressione semplice, raffinata, moderna di Chubb. Per bilanciare la semplicità del nuovo logo Chubb abbiamo optato per un approccio ai colori fuori dagli schemi. Saranno molti i colori che rappresenteranno il nuovo marchio Chubb, nove per l'esattezza.  Questi colori riflettono la diversità e l'energia della nostra cultura, del nostro pensiero, della nostra presenza globale, dei nostri clienti e dei prodotti che offriamo».

La nuova "firma" di Chubb

«Gli artigiani sono personalmente responsabili del proprio lavoro, per questo spesso firmano i propri prodotti. Noi di Chubb dobbiamo essere orgogliosi di scrivere il nostro nome su ogni lavoro che facciamo. È per questo motivo che ogni nostro lavoro porterà la firma "Chubb.

Insured”.  Non è uno slogan, è la nostra firma, il nostro marchio di lavorazione».

«Stiamo creando una nuova identità dai nostri DNA condivisi», ha concluso Mr. Greenberg. «La nostra nuova identità è vivace e piena di vita e ci ancora al nostro futuro, non al nostro passato. Guardiamo avanti per concentrarci sulla nostra expertise assicurativa al fine di creare un valore nel tempo significativo per i nostri azionisti e per offrire una qualità e un servizio senza uguali ai nostri clienti e ai nostri partner intermediari>>.

La nuova Chubb

Chubb è la più grande compagnia di assicurazione nei rami danni al mondo quotata in borsa. Chubb opera in 54 paesi e offre servizi assicurativi nei rami danni a imprese, professionisti e privati, oltre a servizi di riassicurazione a un'ampia clientela. La società si distingue per la vasta gamma di prodotti e servizi offerti, per l'ampia rete di distribuzione, per la straordinaria solidità finanziaria, per l'eccellente offerta di coperture assicurative, per una competenza superiore nella gestione dei sinistri e per la presenza capillare in tutto il mondo. La società madre Chubb Limited è quotata alla Borsa di New York (NYSE: CB) e fa parte dell'indice S&P 500. Chubb ha sedi operative a Zurigo, New York, Londra e in altre città, con circa 30.000 dipendenti in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni consultare: new.chubb.com.

Contatti:

Investitori

Helen Wilson: (441) 299-9283; helen.wilson@chubb.com

Media:

Jeffrey Zack: (212) 827-4444; jeffrey.zack@chubb.com

Dichiarazione cautelativa sulle dichiarazioni previsionali

Tutte le dichiarazioni previsionali contenute nel presente comunicato, relative all'acquisizione, al rendimento post acquisizione o di altro tipo, riflettono le previsioni attuali della società in relazione a eventi, operazioni commerciali e risultati economici futuri, e sono rese conformemente ai principi di approdo sicuro sanciti dal Private Securities Litigation Reform Act (Legge statunitense per la riforma del contenzioso sui titoli privati) del 1995. In alcuni casi è possibile individuare le dichiarazioni previsionali da parole quali "può", "sarà", "potrebbe", "ci si aspetta", "si progetta", "si anticipa", "si intende", "si ritiene", "si stima", "si prevede", "potenziale", "continuare", "potrebbe", "futuro", "progetto" e altre parole dal significato simile. Tutte le dichiarazioni previsionali comportano rischi e incertezze, a causa dei quali i risultati effettivi possono differire, anche in misura rilevante, da quanto previsto nelle stesse.

Delle dichiarazioni previsionali fanno parte, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le dichiarazioni sulla crescita prevista dell'utile per azione, sulla redditività del capitale proprio e sulla redditività del capitale investito; i vantaggi dell'acquisizione, inclusi i risultati finanziari futuri; i progetti, gli obiettivi, le aspettative e le intenzioni della società; l'integrazione delle società acquisite e altre dichiarazioni che non sono fatti storici. Fattori importanti che potrebbero determinare una differenza, anche sostanziale, tra i risultati effettivi e quelli previsti nelle dichiarazioni previsionali includono, a titolo meramente esemplificativo: la possibilità che alcuni vantaggi della transazione previsti non si realizzino; il rischio che l'integrazione sia ritardata in misura rilevante oppure risulti più costosa o più difficile del previsto; le difficoltà di integrare e conservare i dipendenti più importanti; la possibilità che le sinergie e il risparmio dei costi dell'acquisizione non si realizzino, o non si realizzino nei tempi previsti; distrazione dei dirigenti da operazioni e opportunità commerciali dovuta all'integrazione; condizioni e fluttuazioni generali del mercato dovute alla concorrenza, alla situazione economica e politica; azioni intraprese o condizioni imposte da governi e autorità di regolamentazione degli Stati Uniti e di Stati esteri. È inoltre necessario valutare attentamente rischi, incertezze e altri fattori che potrebbero influenzare i risultati della società derivante dalla fusione descritti nella sezione “Fattori di rischio” all'interno del documento/prospetto informativo datato 11 settembre 2015, distribuito ai rispettivi azionisti di ACE Limited e di The Chubb Corporation e inserito nei fascicoli consegnati rispettivamente da ACE Limited e da The

Chubb Corporation alla Commissione statunitense per i titoli e gli scambi (“SEC”, Securities and Exchange Commission) disponibili sul sito web della SEC all'indirizzo www.sec.gov, incluse la sezione intitolata “Fattori di rischio” della relazione annuale di ACE Limited riportata nel modulo 10–K per l'esercizio finanziario conclusosi il 31 dicembre 2014, consegnato alla SEC il 27 febbraio 2015, e la sezione “Fattori di rischio” della relazione annuale di The Chubb Corporation riportata nel modulo 10–K per l'esercizio finanziario conclusosi il 31 dicembre 2014, consegnato alla SEC il 26 febbraio 2015. Si raccomanda di non fare eccessivo affidamento alle dichiarazioni previsionali, che devono considerarsi valide soltanto alla data del presente comunicato. ACE non si assume alcun impegno di correggere o aggiornare pubblicamente tali dichiarazioni previsionali alla luce di nuove informazioni, eventi futuri o altro.